Scheda tecnica oliva

CONSORZIO DI TUTELA OLIVA DA MENSA D.O.P. LA BELLA DELLA DAUNIA CULTIVAR BELLA DI CERIGNOLA 

L’oliva da mensa a Denominazione di Origine Protetta La Bella della Daunia varietà Bella di Cerignola è coltivata nei Comuni di Cerignola, Ortanova, San Ferdinando di Puglia, Stornara, Stornarella e Trinitapoli.

La coltivazione della oliva “Bella di Cerignola” risale ad epoche immemorabili. Secondo alcuni studiosi fu introdotta in Italia intorno al 1400 e si diffuse variamente nell’agro di Cerignola. Alcuni autori ritengono che questa cultivar derivi dalle olive “Orchites” dei romani, comunque oggi è considerata come varietà autoctona della zona di Cerignola e paesi limitrofi.

Il Consorzio di Tutela Oliva da Mensa D.O.P. La Bella della Daunia – cultivar Bella di Cerignola si è costituito il 3 ottobre 2002 allo scopo di valorizzare, tutelare e promuovere questa pregiata varietà di oliva da tavola.

Ha attività di vigilanza e controllo a vari livelli della filiera, protegge e valorizza la tipicità e le caratteristiche peculiari del prodotto, ne garantisce e migliora costantemente la qualità a tutela del consumatore.

L’oliva da mensa a Denominazione di Origine Protetta La Bella della Daunia varietà Bella di Cerignola è nota per la grande dimensione, per la gradevolezza del gusto, per la bellezza e per la consistenza della polpa. La sua immediata utilizzazione senza cottura, la buona durata nella conservazione, fanno di questa oliva da tavola un elemento particolarmente adatto a molte preparazioni rapide e digeribili che vanno dagli snack ed aperitivi all’arricchimento di pietanze e condimenti crudi e cotti, ai contorni per carni e formaggi, rendendola a pieno titolo uno dei prodotti tipici della dieta mediterranea.

Questa pregiata oliva da tavola viene commercializzata sia verde, sia nera.

Comments are closed.