| Italiano | English | Deutsch |

Disciplinare

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI Modifica del disciplinare di produzione della denominazione «La Bella della Daunia» registrata in qualità di denominazione di origine protetta in forza al Regolamento CE n. 1904 della Commissione del 7 settembre 2000. (09A13931) (GU n. 274 del 24-11-2009).

Download pdf

IL CAPO DIPARTIMENTO delle politiche di sviluppo economico e rurale

Visto il regolamento (CE) n. 510 del Consiglio del 20 marzo 2006 relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine dei prodotti agricoli e alimentari; Visto il regolamento CE n. 1904 della Commissione del 7 settembre 2000 con il quale é stata iscritta nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette la denominazione di origine protetta «La Bella della Daunia»; Considerato che, é stata richiesta ai sensi dell’art. 9 del Regolamento (CE) n. 510/06 una modifica del disciplinare di produzione della denominazione di origine protetta di cui sopra; Considerato che, con Regolamento (CE) n. 1067 della Commissione del 6 novembre 2009, é stata accolta la modifica di cui al precedente capoverso; Ritenuto che sussista l’esigenza di pubblicare nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana il disciplinare di produzione attualmente vigente, a seguito della registrazione della modifica richiesta, della D.O.P. «La Bella della Daunia», affinché le disposizioni contenute nel predetto documento siano accessibili per informazione erga omnes sul territorio nazionale;

Provvede

alla pubblicazione dell’allegato disciplinare di produzione della denominazione di origine protetta «La Bella della Daunia», nella stesura risultante a seguito dell’emanazione del Regolamento (CE) n. 1067 del 6 novembre 2009. I produttori che intendono porre in commercio la denominazione di origine protetta «La Bella della Daunia», sono tenuti al rispetto dell’allegato disciplinare di produzione e di tutte le condizioni previste dalla normativa vigente in materia. Roma, 11 novembre 2009

Il Capo dipartimento: Nezzo